Paniere istat 2105 annovera pasta e biscotti senza glutine

I consumi degli italiani sono cambiati. Per la prima volta entrano nel paniere Istat cibi senza glutine!
Di seguito il testo battuto dall’ANSA

Cambia il paniere dell’Istat per il 2015, l’elenco dei prodotti utilizzato per il calcolo dell’inflazione.

A rappresentare le nuove abitudini di consumo delle famiglie entrano car e bike sharing, i biscotti e la pasta senza glutine, la birra analcolica, le bevande al distributore automatico, il caffè al ginseng al bar e l’assistenza fiscale per calcolo delle imposte sulla casa.

Registratore dvd, navigatore satellitare, impianto hi-fi e corso di informatica non rappresentano più consumi consolidati nelle abitudini di spesa delle famiglie: queste infatti sono le voci che escono dal nuovo paniere dell’Istat.

Nel 2015 il paniere utilizzato per il calcolo dell’inflazione, precisa l’Istat, si compone di 1.441 prodotti (erano 1.447 nel 2014), aggregati in 618 posizioni rappresentative (erano 614): la lieve diminuzione è da attribuire a una migliore definizione delle varietà dell’ortofrutta. Per quanto riguarda l’introduzione della voce ‘Assistenza fiscale per il calcolo delle imposte sull’abitazione’ (che andrà ad arricchire la posizione ‘Assistenza fiscale alla persona’), l’Istat spiega che l’introduzione della Tasi ha aumentato il ricorso all’assistenza fiscale, vista la non semplicità del calcolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here