celiachia nelle mense scolastiche

In Italia l’1% della popolazione è celiaca: bambini e ragazzi inclusi.

Come si adattano le mense scolastiche dei nostri ragazzi al problema della celiachia e dell’ipersensibilità al glutine (gluten sensitivity)?

Se aggiungiamo i bambini ipersensibili al latte, alle uova, alle noci, alle nocciole ed alle arachidi si arriva a circa il 5% del totale.

Attenzione, le cifre aumentano ancora: considerate, negli ultimi dieci anni, le visite ambulatoriali per allergie ai cibi sono triplicate, mentre i ricoveri causati da choc anafilattico fra zero e quattordici anni sono aumentati di ben sette volte. Se la matematica non è un’opinione… L’affaire diventa sempre più serio.

E’ proprio a scuola dove i giovani passano la grande maggioranza del loro tempo: uno dei compiti della Scuola è quello di garantire un ambiente sicuro a tutti questi pazienti.

Come conferma “European Acadamy of Allergology and Clinac Immunology” la prima manifestazione di un fenomeno allergico alimentare avviene proprio tra le mura scolastiche, mentre una reazione allergica su cinque si manifesta in classe.
Genitori, non allarmatevi!

Per ottenere diete speciali per i vostri ragazzi basta una semplice richiesta all’istituto scolastico seguita dai relativi certificati medici.

Il Servizio Sanitario offre prodotti senza glutine a tutti i celiaci e anche le mense sono all’altezza del compito.

Nelle scuole ci sono persone sempre più qualificate. Non a caso la maggior parte degli incidenti dovuti ad accidentali assunzioni di alimenti “vietati” avviene a casa e non a scuola.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here